MENÙ

Pisciotta è situata nel Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano e degli Alburni, dichiarato dall’UNESCO patrimonio mondiale dell’umanità per i suoi ecosistemi naturali unici al mondo.

La secolare tradizione gastronomica, base della dieta mediterranea, deve la sua notorietà alla produzione di olio di oliva, ai freschi prodotti della biodiversità della terra, ai formaggi, ai salumi e ai prodotti del mare tra cui le tradizionali Alici di Menaica di Pisciotta.

DINTORNI

Pisciotta
Le origini vengono fatte risalire alla distruzione di Troia nel 650 a.C., in seguito alla quale alcuni troiani trovarono rifugio sulle coste del Cilento, fondando il borgo marinaro di Pisciotta. Monumenti di interesse sono il Palazzo Marchesale, il Palazzo Francia e la Chiesa Madre del Seicento.

Palinuro
Caratterizzata da un mare cristallino, è famosa per la sua Grotta Azzurra, l’arco naturale e la rievocazione dello sbarco di Enea sulla spiaggia del Mingardo a fine Agosto.

Scavi archeologici di Velia
Velia fu fondata da coloni greci con il nome di Elea. Successivamente gli antichi Romani cambiarono il nome in Velia. Fu sede dell’importante scuola eleatica con i filosofi Parmenide e Zenone, padre quest’ultimo del paradosso di Achille e la tartaruga.

Certosa di Padula
Dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, la sua costruzione risale al XIV sec. ed è la prima Certosa edificata in Campania e la più grande di Italia.

Morigerati (oasi WWF Grotte di Morigerati sul Bussento)
Importante oasi faunistica al cui interno scorre il fiume Bussento con le sue grotte.

Baia degli Infreschi (Marina di Camerota)
Nominata la spiaggia più bella d’Italia nel 2014, la baia deve il suo nome a sorgenti di acqua dolce che sgorgano a mare rendendo le acque superficiali più fredde rispetto a quelle più vicino al fondale. La baia è raggiungibile via mare da Palinuro e Camerota o via terra seguendo un sentiero che parte da Marina di Camerota e si snoda attraverso la tipica macchia mediterranea.

Pioppi
E’ una piccola frazione marina del Cilento dove il celebre biologo americano Ancel Kyes soggiornò per circa 40 anni perfezionando i suoi studi sulla ‘Dieta Mediterranea’. E’ possibile visitare l’Ecomuseo della Dieta Mediterranea e il Museo Vivo del Mare, situati entrambi all’interno del Palazzo Vinciprova.

ATTIVITÀ

Escursioni in barca
Visita a cantine e produttori locali
Percorsi ed escursioni in bici e mountain bike
Escursioni a cavallo
Lamparata
Trekking
Rafting

Contattaci per ricevere informazioni su eventi, attività stagionali e luoghi da visitare.

1 + 4 =